Come scegliere la macchina fotografica Part.01

Fotografia: saperle fare è fondamentale per poter trasmettere le emozioni di un viaggio, per far vedere ad altri ciò che hanno visto solo i vostri occhi.

Come scegliere la macchina fotografica Part.01

Messaggioda Luca Grandi » 15/04/2013, 16:46

PRIMI PASSI
In questo breve percorso parleremo di tutti i punti fondamentali per la realizzazione di un reportage fotografico degno di un documentarista professionista ma: prima di poter ambire a far parte della National Geographic Society bisogna partire dalla consapevolezza di cosa si stia utilizzando per fotografare.
La scelta del mezzo è il primo passo da affrontare per l’approccio corretto al mondo della fotografia.
Ricordate questo: per scattare una fotografia ci vogliono luce, un foro stenopeico ed una superficie impressionabile... nulla di più! Con questi pochi elementi si può realizzare una fotografia utilizzando come corpo macchina una scatola di scarpe o magari una lattina di birra o addirittura una stanza con una finestra (camera obscura). Questo significa che il mezzo che state utilizzando è molto più di quello che voi crediate che sia, e se non siete contenti dei risultati che state ottenendo probabilmente o è rotto o non lo state utilizzando nel modo corretto.
Il passaggio dall’analogico all’digitale ha segnato notevoli cambiamenti nel mondo della fotografia, fornendo al mercato amatoriale numerose possibilità di scelta in più rispetto alla vecchia pellicola.
A prezzi molto accessibili si possono acquistare corpi macchina altamente performanti che se usati consapevolmente possono dare enormi soddisfazioni.
In cosa si distinguono questi corpi macchina?

Compatte
Immagine
Sono le macchine fotografiche più comuni nel mondo amatoriale, sono accessibili sia per budget d’acquisto che per usabilità tramite preset di scatto.
I preset di scatto sono le modalità di scatto, le più comuni sono: ritratto, panorama, ritratto notturno, panorama notturno, sport, autometico etc etc.
Le fotocamere più vendute e performanti sono Canon, Nikon, Fujifilm e Sony che molto spesso offrono la possibilità di realizzare delle panoramiche a 180° o addirittura a 360° utilizzando lo scatto assistito.
Il mondo delle compatte oggi comprende numerosissimi modelli anfibi, subacquei e antishock perfetti per chi deve viaggiare all’avventura.
Hanno moltissi vantaggi tipo il peso ridotto, le dimensioni contenute, la durevolezza e la facilità di scatto.
I modelli più evoluti danno anche la possibilità di scattare in formato Raw e Tif che garantiscono una qualità d’immagine elevata. In più hanno una velocità di buffering notevole dato l’utilizzo di hardware evoluti o professionali.
Hanno però uno svantaggio notevole, lo zoom in dotazione non è intercambiabile con altri di diversa profondità e focale e spesso è di bassa qualità. C’è un mercato limitato di accessori ottici che servono per aumentare le possibilità di utilizzo e la versatilità di questi mezzi con mini tele e fisheye che si aggiungono esternamente agli obiettivi delle macchine. In più con budget minimi potete acquistare dei case anfibi pressurizzati per lo scatto subacqueo.
Queste macchine fotografiche utilizzano due tipologie di zoom, l’ottico e il digitale, quest’ultimo va disabilitato alla prima accensione.

Perchè devo disabilitare lo zoom digitale?
Perché lo zoom digitale non frutta l’ingrandimento generato dall’allontanamento o avvicinamento delle lenti ma ingrandisce ritagliando e sgranando l’immagine di volta in volta abbattendo in questa il numero di pixel.
Il risultato finale sarà una immagine qualitativamente scadente e con scarsissimo dettaglio.

Bridge
Immagine
Sono delle compatte evolute. Caratterizzate dall’impugnatura comoda e da forme e dimensioni più simili ad una reflex di piccolo formato. Le bridge hanno tutti i vantaggi di una compatta PRO con un ventaglio di opportunità di scatto maggiore ed una gestione delle profondità degna di una reflex. Hanno purtroppo numerosissimi svantaggi legati al mondo degli accessori poiché sono spesso costosi e dedicati agli specifici modelli. Spesso non sono montabili ne su due apparecchiature differenti ne sullo stesso modello di due serie diverse.
Inoltre se il vostro desiderio è fotografare panorami, sappiate che non dispongono quasi mai di ottiche ultra grandangolari e molte per ovviare a questa mancanza utilizzano preset assistiti “landscape” che permettono come per le compatte lo scatto panoramico a 180° e a 360°. Quindi quando andate ad acquistare una bridge occhio a cosa state scegliendo...

Il suggerimento è di entrare nel punto vendita e guardare alla Clint Eastwood il commesso facendogli capire chi comanda... Assodato questo potrete fargli tutte le domande più imbarazzanti.
Dovete uscire dal negozio solo dopo aver avuto la certezza di sapere tutto sulla macchina che avete scelto.
Se una domanda vi sembra stupida non esitate, fatela ugualmente. Le cose più importanti da chiedere sono: quanti preset ha, che formati di salvataggio, che livello di tropicalizzazione, quale fattore di ingrandimento ottico, che qualità delle lenti, quanto apre il diaframma e soprattutto che dimesione ha il sensore... in questo ritengo personalmente che Fujifilm sia fra i marchi migliori e maggiormente performanti per qualità, colori e d’ettaglio di immagine. Una volta usciti dal negozio nel quale non avrete acquistato, andate su internet e cercate altre informazioni. Controllate che le nozioni che vi hanno dato siano coerenti con quello che leggerete sui blog. Le bridge non hanno costi accessibili e non dovete mai acquistare ad occhi chiusi. Non fidatevi dei siti ufficiali, lì è sempre tutto fantastico, stupendo e ritoccatissimo... chiedete a chi ha usato modelli precedenti al vostro o che magari ha usato quello che vorreste acquistare.

Mirrorless
Immagine
Sono quegli strani aggeggi di ultima generazione che non sono ne reflex ne compatte.
In pratica sono un ibrido che permette di avere la scelta ottica di una reflex con la maneggevolezza di una compatta. Molte non hanno il mirino oculare che rende il mezzo più maneggevole al momento dell’inquadratura costringendo il fotografo ad inquadrare dal monitor. Credete che questo sia un vantaggio? Assolutamente no a meno che non si scatti con un tre piedi. La mancanza di oculare sbilancia il fotografo che non potendo posizionare il gomito del braccio portante sul costato assume una posizione errata per lo scatto. Inoltre se presumessimo di avere una macchina che può montare le ottiche reflex con l’ausilio di un adattatore le cose peggiorerebbero per i più temerari.
Montiamo sulla nostra mirrorless un obiettivo zoom da 70-300 mm magari stabilizzato che fino a quel momento vi ha salvato la vita sulla vostra reflex analogica e che giustamente volete riciclare. Ora questo obiettivo gode di un moltiplicatore ottico di ingrandimento di 4X... Risultato? Una mirrorless completamente sbilanciata con uno zoom 280 - 1200 che avrà una profondità di campo quasi nulla anche a diaframma molto chiuso e che vi renderà la vita impossibile a causa di qualsiasi micro vibrazione... Un po’ come un chiwawa con il pene di cavallo: un potenziale incredibile assolutamente non sfruttabile senza che nessuno gli dia una mano.
Nel caso in cui doveste optare per un mezzo come questo tenete bene a mente che sono apparecchiature molto delicate e che la maggior parte di queste non è ne anfibia, ne tropicalizzata. Il che rende la macchina fotografica vulnerabile alla polvere ed ai liquidi.
Le mirrorles coprono tutti i formati sensore più comuni, dal piccolissimo sensore CX della Sony o della Nikon al formato pieno 35mm FX della Leica M se disponete di circa € 6.000,00.
Regalano scatti qualitativamente elevati e sono molto rapide nello scatto multiplo dato il piccolo formato del sensore e la grande qualità dell’hardware al quale viene solitamente affiancato.

Il suggerimento in questo caso è di non badare a spese, sono apparecchi di ultima generazione e sono straordinari. Nikon e Sony hanno una bella gamma di modelli che montano anche ottiche dedicate a formati maggiori naturalmente con i rispettivi adattatori e moltiplicatori.

Reflex
Immagine
Sono i mezzi più versatili in assoluto. Permettono l’utilizzo di più ottiche per dare al fotografo la possibilità di scattare con un ventaglio di scelta completo che va dall’ultra grandangolare Fisheye 8mm al super tele 1000mm senza perdere mai la qualità di scatto.
Hanno numerosissimi lati positivi e non a caso sono gli strumenti da lavoro preferiti dei fotografi professionisti outdoor. Solitamente si dividono in mercato amatoriale e mercato professionale.
In entrambi i mercati oggi le prestazioni sono talmente alte da non distinguere le differenze fra i modelli. Canon, Nikon, Sony, Pentax, Fujifilm, Sigma etc etc sono tutti ottimi apparecchi e certamente non fanno la differenza fra uno scatto bello ed uno scatto meno bello.
Il mercato professionale si distingue dal mercato amatoriale dall’usabilità del mezzo, dalle prestazioni di buffering, dalla velocità di scatto, dalla qualità del sensore, dalla sfruttabilità del mezzo alle alte iso e dalle caratteristiche costruttive e la tropicalizzazione del corpo macchina.
Purtroppo hanno i loro lati negativi, non hanno costi facilmente accessibili e per chi come voi viaggia in moto non sono proprio l’ideale... Necessitano di un corredo minimo difficilmente trasportabile in uno spazio ridotto e le ottiche più versatili non coprono focali particolarmente performanti a meno che non si entri nel mercatto professionale con costi direttamente proporzionali alle performance delle ottiche.

Per la scelta di una reflex idonea alle vostre esigenze i consigli sono: controllate il livello di tropicalizzazione. Questa è la prima cosa della quale dovreste tenere conto... Se il tutto è tropicalizzato e il prezzo va bene è tutto ok, altrimenti desistete... Se il budget richiesto per l’acquisto vi risulterà eccessivo a questo punto avete due strade, o dirottate immediatamente l’attenzione verso qualcosa che costi meno e che non sia reflex oppure rivolgetevi al mercato dell’usato... qui potreste trovare un ventaglio di proposte a budget abbordabili che vi permetteranno di acquistare corpi macchina professionali con ottiche altrettanto valide a costi relativamente contenuti.

Medio formato e Banchi ottici
ImmagineImmagine
Sono attrezzature fotografiche professionali, non sono dedicate nè agli amatori, nè ai semi professionisti. Sono apparecchiature incredibilmente costose ed ingombranti. Certamente non fanno al caso di chi viaggia in motocicletta.
Se al contrario siete temerari e avete tanti soldi da investire accomodatevi, date uno sguardo ai siti hasselblad.it, mamiyaitalia.it, roundshot.ch etc etc...

Ciao e divertitevi
Avatar utente
Luca Grandi
Meno di 100
Meno di 100
 
Messaggi: 55
Iscritto il: 06/02/2013, 16:23

Re: Come scegliere la macchina fotografica Part.01

Messaggioda Frikke » 15/04/2013, 17:47

Bello e interessante, forse è la volta buona che imparerò a fare delle buone foto anche in esterno, :mirror:
per lavoro di solito uso questo e mi riescono bene :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

Immagine

.......anche quando uso la reflex non fotografo malaccio ma i soggetti sono...........come dire molto fermi, molto bianchi, freddi e solitamente sotto luce artificiale :fififi: (che lavoro di merda che faccio).
Curate voi stessi.........e soprattutto gli altri

NONNA RAID KTM wild group 2011
NONNA RAID 2013 Brunello Drunk Company CHIACCHIERATO.....
1 X TUTTI/TUTTI X 1 2013/2015/2017
1000 ARGINI First Edition 2016 ...è Frokkie
ALPI TOUR 2016 (solo il venerdì) 2017
MOTOADV 2017 (spalluccia)
1XTUTTI WILD 2018
CIVITARODEO 2018
Avatar utente
Frikke
... e FROKKIE
... e FROKKIE
 
Messaggi: 7620
Iscritto il: 17/11/2011, 21:24
Località: Torino e dintorni.........................del mondo!!!!

Re: Come scegliere la macchina fotografica Part.01

Messaggioda Maki » 15/04/2013, 19:01

Frikke ha scritto:Bello e interessante, forse è la volta buona che imparerò a fare delle buone foto anche in esterno, :mirror:
per lavoro di solito uso questo e mi riescono bene :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

Immagine

.......anche quando uso la reflex non fotografo malaccio ma i soggetti sono...........come dire molto fermi, molto bianchi, freddi e solitamente sotto luce artificiale :fififi: (che lavoro di merda che faccio).


Ma che fai? il becchino???? :job:
Ktm 690 "Lince" (sold)
Ktm EXC 450 "Piccola Lince" (sold)
Gas Gas jtx 250 "Fagiolino" (sold)
Land Rover Freelander "Gattopardo"
Avatar utente
Maki
Utente Leader
Utente Leader
 
Messaggi: 1701
Iscritto il: 09/12/2011, 19:14

Re: Come scegliere la macchina fotografica Part.01

Messaggioda Luca Grandi » 15/04/2013, 21:50

ahahah, Frikke ma di che ti occupi?
Avatar utente
Luca Grandi
Meno di 100
Meno di 100
 
Messaggi: 55
Iscritto il: 06/02/2013, 16:23

Re: Come scegliere la macchina fotografica Part.01

Messaggioda fabrigaru » 16/04/2013, 18:32

Ohhhh,questa capita a fagiolo.....
Ho da poco comprato e( sottolineo comprato :mrgreen:) una bridge e questo 3d saà sicuramente utile..... :ok: :ok:
KTM 690 Enduro R CON LUCIDI COLLETTOR
KTMEXC300
ONE for ALL & ALL for ONE-2012
ONE for ALL & ALL for ONE-2013
Avatar utente
fabrigaru
Meno di 3000
Meno di 3000
 
Messaggi: 1871
Iscritto il: 05/09/2012, 16:02
Località: Novara

Re: Come scegliere la macchina fotografica Part.01

Messaggioda Seven » 16/04/2013, 19:39

bello, grazie per l'introduzione...
puoi spiegare in dettaglio il significato di alcune caratteristiche che hai citato??

"quanti preset ha, che formati di salvataggio, che livello di tropicalizzazione, quale fattore di ingrandimento ottico, che qualità delle lenti, quanto apre il diaframma e soprattutto che dimesione ha il sensore..."

grazie
Ktm 990 ADV S
Yamaha XTZ 750 Rd89
Yamaha WR 450 Rd07 miglior annata di sempre

DESIERTO DE ALMERIA 2016
1000 ARGINI 2016-18-19
ALPI TOUR 2014-15-16-19 in car
CIVITA RODEO 2014
BALCANI RAID 2014
MOTOADV RAID 2014-15-16in car-2017
TUNISIA 2014-15
NONNA RAID 2013
ONE for ALL & ALL for ONE - 2013-15-17
Avatar utente
Seven
Il Padrino
Il Padrino
 
Messaggi: 9431
Iscritto il: 10/10/2012, 19:19
Località: Pavia ma siculo sono

Re: Come scegliere la macchina fotografica Part.01

Messaggioda Luca Grandi » 16/04/2013, 23:03

Seven ha scritto:bello, grazie per l'introduzione...
puoi spiegare in dettaglio il significato di alcune caratteristiche che hai citato??

"quanti preset ha, che formati di salvataggio, che livello di tropicalizzazione, quale fattore di ingrandimento ottico, che qualità delle lenti, quanto apre il diaframma e soprattutto che dimesione ha il sensore..."

grazie


da dove partire, allora:

PRESET
solitamente le macchine fotografiche hanno una serie di pre impostazioni per assistere il fotografo nello scatto, le più comuni sono ritratto, panorama, sport, macro, panorama notturno e ritratto notturno. Alcuna macchine hanno in più una serie di combo fra questi parametri di scatto assistito, il panoramico a 180° e a 360° e se sono semi pro, hanno anche la selezione in priorità di velocità, in priorità di apertura del diaframma, lo scatto programmato e la modalità manuale per i più esperti. Quello che dovete controllare al momento della scelta è che almeno i programmi di base ci siano.
Tutto quello che è in più è grasso che cola.

Immagine

SALVATAGGIO
certamente la vostra nuova macchina salverà in JPG e magari in TIFF in almeno 3 dimensioni diverse... questo significa che avrete uno scatto finale in un formato semplice da gestire, leggero nel caso del JPG, ottimo da stampare in piccolo formato ma poco elaborabile. Per questo dovete controllare che la vostra macchina scatti in formato RAW o equivalente tipo NEF per Nikon e CR2 per Canon. Questi formati sono professionali ed equivalgono al vecchio negativo. Questo significa che in "camera chiara" cioè in post produzione, potrete gestire tutti i parametri del votro scatto correggendo qualsiasi imperfezione. Quindi colori perfetti, nitidezza assoluta e contrasti da professionista.

TROPICALIZZAZIONE
questo è un aspetto non molto diffuso e molto costoso...
La tropicalizzazione della macchina fotografica la controllate nelle specifiche, deve esserci scritto resistente all'acqua.
Le macchine di piccolo formato è molto difficile che siano tropicalizzate, è più facile che siano anfibie e resistenti all'acqua in immersione, la tropicalizzazione la si ha su modelli più evoluti tipo le reflex, dove i pulsanti sono molti e quindi c'è molto uso di guarnizioni per evitare l'intrusione di acqua, umido e polvere. Le reflex hanno un livello di tropicalizzazione anche nella ghiera di attacco dell'obiettivo. Piccolo problema, non tutte le reflex sono tropicalizzate.
Solitamente sono tropicalizzati solo i modelli professionali e semi professionali, tradotto in soldi, in media dagli € 900,00 in su.

Immagine

INGRANDIMENTO OTTICO E SENSORE
questa è una cosa complessa da apprendere e molto difficile da spiegare, spero di essere quanto più chiaro possibile.
Partiamo dalle ottiche, l'occhio umano è pari quasi ad un obiettivo 35mm, pari quindi ad un grandangolo dalla bassa distorsione che utilizzeremo come punto di partenza.
Andando verso il basso si aumenta il grado di apertura della visione e quindi la distorsione verso la visione grandangolare e super grandangolare o fisheye (bolla)

Immagine

Dall'altro lato ci sono i fattori di ingrandimento in positivo, quindi a salire verso i medi 50, 60 e 70 mm e i fattori di ingrandimento 1:1 del 90 mm e i teleobbiettivi superiori.
Questo significa che se avete un obiettivo 18 - 55, avrete un fattore di ingrandimento che parte dal grandangolare 18 mm ottimo per i panorami, e finisce al medio 55 mm ottimo per i ritratti.
Quindi quando acquistate una macchina fotografica controllate sulla lente cosa c'è scritto. Solitamente ci sono lunghezza focale minima, lunghezza focale massima o fattore di ingrandimento e apertura massima del diaframma. Del diaframma parleremo in un'altra occasione.

Immagine

Partendo da quanto ho scritto in precedenza, e dall'immagine qui sopra, il fattore di ingrandimento ottico può essere di due tipi:
1) zoom ingrandimento ottico
è il fattore di ingrandimento che ha lo zoom che monta la vostra macchina fotografica.
Parte da tipo un 23mm e poi ingrandisce magari 4X, significa che il vostro zoom ottico al massimo ingrandimento sarà l'equivalente di 23mm x4.
Quindi più alto è il fattore di ingrandimento ottico, tanto più vedrete lontano.
Dopo l'ingrandimento ottico c'è quello digitale, ma questo l'ho già spioegato, va eliminato immediatamente.

2) calcolo del fattore di ingrandimento con ottiche intercambiabili,
questo è un calcolo che si fa quando si utilizzano ottiche di diversa natura su macchine diverse.
Partendo dal fattore di ingrandimento di uno zoom, che funziona sempre nello stesso modo, vi faccio un esempio considerando i sensori Nikon.
La Nikon realizza macchine che montano sensori con dimensioni CX (1/4 dell'FX), DX(1/2 dell'FX) e FX (delle dimensioi della vecchia pellicola 35mm) che equivalgono ai primi 3 in alto dell'illustrazione.

Immagine

Questo significa che, se su di una macchina mirrorless con sensore CX montate un obiettivo 50 mm FX, state usando un fattore di moltiplicazione di 2,71 ed in realtà quindi state usando un obiettivo 135 mm.
Se su di una macchina reflex con sensore DX montate un obiettivo 50 mm FX, state usando un fattore di moltiplicazione di 1,5 ed in realtà state usando un obiettivo 75 mm
Mi sono spiegato? Che significa questo? Che se volete fotografare la Luna dovete usare uno zoom performante tipo un 70-300 (zoom del valore minimo di €160) su di una macchina mirrorless con un sensore CX. Il fattore di ingrandimento sensore/obiettivo renderà il vostro zoom un 813 mm, praticamente un telescopio...

Immagine

QUALITA' DELLE LENTI
Qui non posso aiutarvi tantissimo, per le macchine compatte certamente orientatevi verso quelle che montano Zeiss, Nikkor, Canon o Leica.
Se si tratta di mirrorless solitamente sono prodotte dalla casa madre, quindi è difficile che siano scadenti.
Per le Reflex è facile, la qualità dell'obiettivo è direttamente proporzionale al prezzo di vendita... diffidate sempre da ciò che costa poco,
certamente sarà versatile ma non darà mai i risultati delle ottiche ammiraglie.

QUANTO APRE UN DIAFRAMMA
il diaframma è praticamente la nostra pupilla, determina la prodondità di campo e la quantità di luce che entra nella nostra macchina fotografica.
Il fattore di calcolo del diaframma si misura in f/ stop ed è un calcolo universale, identico per qualsiasi obiettivo.
Ogni incremento di numero f porta una diminuzione dell’apertura. Uno stop dimezza la luce che passa. L’apertura effettiva dipende dalla lunghezza focale dell’ottica.
La quantità di luce e profondità di campo sono inversamente proporzionali alla grandezza del numero di stop.
Tanto più è basso il fattore "f", tanto più sarà l'uminosa lottica che utizzate.
Questo significa che se disponete di un'ottica f/1:4, f/1:8 o f/2:8, avete un'obiettivo molto luminoso che vi permetterà di scattare immagini perfette anche a mano libera in condizioni di luce scarsa,
ma più sarà la vostra lunghezza focale, tanto meno sarà la profondità di campo a vostra dispozione.
In ottica il numero f di un sistema ottico è pari alla lunghezza focale divisa per l’apertura effettiva.
Quindi la profondità di campo sarà direttamente proporzionale alla chiusura del diaframma.

Immagine

Spero di esser stato chiaro, so che alcuni di questi concetti sono abbastanza complessi e credo sia il caso di affrontarli più approfonditamente punto per punto.
Se qualcuno ha domande sono a sua disposizione :foto: :foto:

Luca
Avatar utente
Luca Grandi
Meno di 100
Meno di 100
 
Messaggi: 55
Iscritto il: 06/02/2013, 16:23

Re: Come scegliere la macchina fotografica Part.01

Messaggioda Seven » 17/04/2013, 21:04

che figata....grazie mille
bello avere dei professionisti a disposizione :lol:

:bye:
Ktm 990 ADV S
Yamaha XTZ 750 Rd89
Yamaha WR 450 Rd07 miglior annata di sempre

DESIERTO DE ALMERIA 2016
1000 ARGINI 2016-18-19
ALPI TOUR 2014-15-16-19 in car
CIVITA RODEO 2014
BALCANI RAID 2014
MOTOADV RAID 2014-15-16in car-2017
TUNISIA 2014-15
NONNA RAID 2013
ONE for ALL & ALL for ONE - 2013-15-17
Avatar utente
Seven
Il Padrino
Il Padrino
 
Messaggi: 9431
Iscritto il: 10/10/2012, 19:19
Località: Pavia ma siculo sono

Re: Come scegliere la macchina fotografica Part.01

Messaggioda Luca Grandi » 23/04/2013, 14:09

Conoscete le regole base della fotografia paesaggistica?
Avatar utente
Luca Grandi
Meno di 100
Meno di 100
 
Messaggi: 55
Iscritto il: 06/02/2013, 16:23

Re: Come scegliere la macchina fotografica Part.01

Messaggioda Reds » 23/04/2013, 14:12

Luca Grandi ha scritto:Conoscete le regole base della fotografia paesaggistica?



Luca comincia a scrivere và...!!!!! :ok:
KTM 950 SE - KTM 525 EXC - SHERCO 290 Cabestany REPLICA
ONE for ALL & ALL for ONE - 2013
PURVERERA 2013 Solo i Migliori

www.sahara-friends.it

http://redsbags.weebly.com/index.html
Avatar utente
Reds
EXPERT
EXPERT
 
Messaggi: 9083
Iscritto il: 29/10/2011, 20:26
Località: TORINO

Re: Come scegliere la macchina fotografica Part.01

Messaggioda Seven » 23/04/2013, 14:49

scriva scriva...che noi conosciamo solo la gnocca.... :facepalm:
Ktm 990 ADV S
Yamaha XTZ 750 Rd89
Yamaha WR 450 Rd07 miglior annata di sempre

DESIERTO DE ALMERIA 2016
1000 ARGINI 2016-18-19
ALPI TOUR 2014-15-16-19 in car
CIVITA RODEO 2014
BALCANI RAID 2014
MOTOADV RAID 2014-15-16in car-2017
TUNISIA 2014-15
NONNA RAID 2013
ONE for ALL & ALL for ONE - 2013-15-17
Avatar utente
Seven
Il Padrino
Il Padrino
 
Messaggi: 9431
Iscritto il: 10/10/2012, 19:19
Località: Pavia ma siculo sono

Re: Come scegliere la macchina fotografica Part.01

Messaggioda SERPE » 23/04/2013, 15:21

:lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

...................e pure male la conoscete !!!
KTM 1090 R ADVENTURE-
KTM EXC 450 2007

GT Karakoram Comp 29
"NONNA RAID FOUNDER"
NONNA RAID original wild group
NONNA RAID 2012 Bastards Without Sun46
17 NONNA RAID..insomma TUTTI
NONNA RAID 2013 Brunello Drunk Company
ONE for ALL & ALL for ONE - 2013
ALPI TOUR 2014
..........CAMERA 23
Avatar utente
SERPE
Moderatore Globale
Moderatore Globale
 
Messaggi: 10201
Iscritto il: 02/11/2011, 13:06
Località: Pino Torinese

Re: Come scegliere la macchina fotografica Part.01

Messaggioda fabrigaru » 01/06/2013, 17:20

Ciao Luca volevo chiederti dei pareri e consigli su una macchina che ho acquistato usata da un amico che passava a qualcosa di più recente.
é una bridge ed è stata usata poco e molto ben tenuta(sembra nuova) e il modello è DMC-FZ28.
Ho sempre usato compatte e volevo provare qualcosa di più .....che ne dici??
:onore: :onore: :onore: :onore: :onore:
KTM 690 Enduro R CON LUCIDI COLLETTOR
KTMEXC300
ONE for ALL & ALL for ONE-2012
ONE for ALL & ALL for ONE-2013
Avatar utente
fabrigaru
Meno di 3000
Meno di 3000
 
Messaggi: 1871
Iscritto il: 05/09/2012, 16:02
Località: Novara

Come scegliere la macchina fotografica Part.01

Messaggioda alpneus » 01/06/2013, 21:17

Un piccolo consiglio ... Ma se volessi iniziare ad usare una reflex (adesso ho una S95) ha senso prendere una 50D (o corrispondente Nikon) piuttosto che un nuovo modello sulla stessa linea di prezzo tipo 650D ...

Grazie
KTM 990 ADV "S" Orange '06 ... HD FLD
Avatar utente
alpneus
Utente Leader
Utente Leader
 
Messaggi: 1715
Iscritto il: 28/11/2011, 22:05
Località: Torino

Re: Come scegliere la macchina fotografica Part.01

Messaggioda Luca Grandi » 04/06/2013, 14:35

fabrigaru ha scritto:Ciao Luca volevo chiederti dei pareri e consigli su una macchina che ho acquistato usata da un amico che passava a qualcosa di più recente.
é una bridge ed è stata usata poco e molto ben tenuta(sembra nuova) e il modello è DMC-FZ28.
Ho sempre usato compatte e volevo provare qualcosa di più .....che ne dici??
:onore: :onore: :onore: :onore: :onore:


Passare da una compatta ad una bridge è sempre cosa buona è giusta se si ha voglia di imparare a scattare in manuale senza affrontare spese eccessive per l'acquisto di una reflex.
La Lumix DMC-FZ28 è una buona macchina, e per quello che costa è addirittura otima. Se non sbaglio è una 10mp ed ha un fattore di ingrandimento ottico pauroso che fa diventare il suo 27mm di base circa un 500mm. A parte farti i complimenti per l'acquisto e per il desiderio di progredire ed imparare, l'unica cosa che posso consigliarti è di scattare quanto più possibile utilizzando la macchina in manuale,
leggi le regole ed applicale, non ti pentirai dei risultati.
Buona luce
Avatar utente
Luca Grandi
Meno di 100
Meno di 100
 
Messaggi: 55
Iscritto il: 06/02/2013, 16:23

Re: Come scegliere la macchina fotografica Part.01

Messaggioda Luca Grandi » 04/06/2013, 15:14

alpneus ha scritto:Un piccolo consiglio ... Ma se volessi iniziare ad usare una reflex (adesso ho una S95) ha senso prendere una 50D (o corrispondente Nikon) piuttosto che un nuovo modello sulla stessa linea di prezzo tipo 650D ...

Grazie


Personalmente utilizzo Nikon, ma non perché la preferisco, perché mi è capitata.
Sono sempre stato convinto che per scattare una fotografia ci voglia una macchina fotografica, la marca non è importante,
contano i limiti del mezzo e la capacità di raggiungerli per tirarne fuori il meglio possibile.
Certamente dopo tanta filosofia poi si mette mano al portafogli e qui arrivano i guai.
Oggi con 500 euro si possono acquistare ottime macchine usate ma anche il nuovo non scherza...
La nuova piccolina di casa Nikon per esempio, la D3200 per intenderci, prende letteralmente a schiaffi le sorelle maggiori.
Monta un sensore DX da 24mp ed ha una qualità di scatto memorabile.
A meno che tu non ti voglia buttare su di un usato professionale per ragioni di utilizzo selvaggio ed indiscriminato,
ti suggerirei di acquistarne una. Al contrario se hai necessità di una macchina che ti faccia stare tranquillo anche sotto un diluvio mi butterei su Nikon D300
che oggi puoi acquistare a molto poco ed ha un rapporto qualità prezzo ottimo.
A prescindere da tutto di faccio un elenco di ottime soluzioni se decidi di acquistare usato reflex a poco prezzo o quasi così ti fai una idea:

Canon 50D
Canon 650D
Canon 600D
Canon 7D
Canon 5D
Canon 5D MKII (costa un po' di più ma è straordinaria)
Canon 1D MKII

Nikon D300
Nikon D300s
Nikon D2
Nikon D200
Nikon D7000
Nikon D5000
Nikon D3200 (è la entry level migliore sul mercato)
Nikon D90
Nikon D700 (costa un po' di più ma è straordinaria)

Sony a550
Sony a99
Sony a900
Sony a800
Sony a850

Cercale su internet e dai una occhiata ai prezzi, dovrebbero oscillare dai 450 euro ai 1500.
Personalmente considero Nikon più intuitiva ma solo perché la utilizzo da sempre ed i menù bene o male sono sempre gli stessi su tutti i modelli.
Certamente chi utilizza Canon o Sony pensa lo stesso ma per quanto la a900 che ho provato sia una macchina incredibile, con Sony mi sono trovato malissimo.
Canon al contrario è intuitiva quasi come Nikon nella gestione dei menù e scatta molto bene.
La 7D ha una messa a fuoco fulminea, e per quello che costa sarebbe un ottimo acquisto.
Ti resta da scegliere quanti punti di messa a fuoco desideri avere e che menù vuoi utilizzare. I modelli che ti ho indicato sono tutti ottimi,
fatti i conti e vedi a cosa potresti ambire.

Buona luce
Avatar utente
Luca Grandi
Meno di 100
Meno di 100
 
Messaggi: 55
Iscritto il: 06/02/2013, 16:23

R: Come scegliere la macchina fotografica Part.01

Messaggioda alpneus » 04/06/2013, 16:55

Aiuto ... :-)

Troppa scelta ahahahhs ... dovendo iniziare penso sia più sensato rimanere su una cifra bassa e magari prendere un usato ... spesa max pensavo intorno ai 500 € ... Canon o Nikon non è un problema, anche se uso da un pò compatte Canon, D300 ho visto che ne parlano benissimo però è ancora abbastanza cara 500/600 € solo corpo ... una 50D intorno ai 400 ... la D3200 con il 18-105 intorno slle 500 € e mi sembra un buon acquisto ... pensavo al 18-105 per avere un'ottica piu versatile o meglio il vladsico 18-55 ... di base preferisco avere un'ottica piu efficace con poca luce che uno zoom piu potente ...
KTM 990 ADV "S" Orange '06 ... HD FLD
Avatar utente
alpneus
Utente Leader
Utente Leader
 
Messaggi: 1715
Iscritto il: 28/11/2011, 22:05
Località: Torino

Re: Come scegliere la macchina fotografica Part.01

Messaggioda edoRC » 09/06/2013, 20:40

Luca Grandi ha scritto:
alpneus ha scritto:Un piccolo consiglio ... Ma se volessi iniziare ad usare una reflex (adesso ho una S95) ha senso prendere una 50D (o corrispondente Nikon) piuttosto che un nuovo modello sulla stessa linea di prezzo tipo 650D ...

Grazie


Personalmente utilizzo Nikon, ma non perché la preferisco, perché mi è capitata.
Sono sempre stato convinto che per scattare una fotografia ci voglia una macchina fotografica, la marca non è importante,
.........
A prescindere da tutto di faccio un elenco di ottime soluzioni se decidi di acquistare usato reflex a poco prezzo o quasi così ti fai una idea:

Canon 50D
Canon 650D
Canon 600D
Canon 7D
Canon 5D
Canon 5D MKII (costa un po' di più ma è straordinaria)
Canon 1D MKII

Nikon D300
Nikon D300s
Nikon D2
Nikon D200
Nikon D7000
Nikon D5000
Nikon D3200 (è la entry level migliore sul mercato)
Nikon D90
Nikon D700 (costa un po' di più ma è straordinaria)

Sony a550
Sony a99
Sony a900
Sony a800
Sony a850

Cercale su internet e dai una occhiata ai prezzi, dovrebbero oscillare dai 450 euro ai 1500.
Personalmente considero Nikon più intuitiva ma solo perché la utilizzo da sempre ed i menù bene o male sono sempre gli stessi su tutti i modelli.
Certamente chi utilizza Canon o Sony pensa lo stesso ma per quanto la a900 che ho provato sia una macchina incredibile, con Sony mi sono trovato malissimo.
Canon al contrario è intuitiva quasi come Nikon nella gestione dei menù e scatta molto bene.
La 7D ha una messa a fuoco fulminea, e per quello che costa sarebbe un ottimo acquisto.
Ti resta da scegliere quanti punti di messa a fuoco desideri avere e che menù vuoi utilizzare. I modelli che ti ho indicato sono tutti ottimi,
fatti i conti e vedi a cosa potresti ambire.

Buona luce


Olympus no??!!!!!!!! io ho una E 520 e seppur essendo entry level a parità di fascia (STAMPE ALLA MANO) non c'è paragone con certe marche ben più blasonate...
edoRC
college RS 50
gilera RC 600 1991
vespa PX 125 E 1982
Avatar utente
edoRC
Meno di 50
Meno di 50
 
Messaggi: 7
Iscritto il: 23/01/2012, 16:05
Località: Faenza (RA)

Re: Come scegliere la macchina fotografica Part.01

Messaggioda Luca Grandi » 10/06/2013, 9:48

Il problema di Olympus non è la qualità del prodotto che certamente è un ottimo prodotto ma il numero di accessori, ottiche etc etc...
Se acquisto una Canon, una Sony o una Nikon, ci sono una miriade di aziende che realizzano prodotti validi e professionali da poterci montare,
per Olympus sinceramente non ho idea di cosa possa esserci dato che non credo abbia un mercato PRO di riferimento in ambito reflex.
L'unico prodotto PRO è la Olympus E5 che costa 1500 euro circa solo corpo ed è assolutamente fuori mercato date le caratteristiche tecniche.
Solitamente aziende come Sigma, Tamron, Metz, Zeiss etc etc fanno prodotti per macchine professionali, quindi il ragionamento è:
se l'azienda che produce la mia macchina ha anche un mercato professionale florido, certamente ci saranno un sacco di prodotti aftermarket che potrò acquistare.
Al contrario devo adattarmi con quello che mi propone la mia casa produttrice. Tutto qui...
Altre considerazioni potrebbero essere:
1) se ti scocci del peso della macchina e vuoi venderla? Un conto è vendere una Nikon, una Canon o una Sony... un altro è vendere una Olympus
2) se hai acquistato una entry level e vuoi passare ad una pro e magari hai già qualche ottica o flash PRO, in caso di Nikon, Sony o Canon ti basta cambiare il corpo, con Olympus come fai? Non c'è un mercato PRO!!! Devi vendere tutto e passare ad un prodotto più versatile? A questo punto parti già da quello no?
Bisogna anche tenere a mente la svalutazione del prodotto, molte volte mi è capitato di acquistare un prodotto usato e di venderlo a più di quanto l'abbia pagato io, questo grazie al mercato PRO ed ai professionisti avventati, per Olympus come si fa? Non conosco professionisti che posseggono o utilizzano Olympus.
Mi dispiace per Olympus, fa ottimi prodotti di fascia amatoriale ma niente di più e se intendi crescere in ambito fotografico Olympus oggi non è una buona scelta.
Avatar utente
Luca Grandi
Meno di 100
Meno di 100
 
Messaggi: 55
Iscritto il: 06/02/2013, 16:23

Re: R: Come scegliere la macchina fotografica Part.01

Messaggioda Luca Grandi » 10/06/2013, 10:05

alpneus ha scritto:Aiuto ... :-)

Troppa scelta ahahahhs ... dovendo iniziare penso sia più sensato rimanere su una cifra bassa e magari prendere un usato ... spesa max pensavo intorno ai 500 € ... Canon o Nikon non è un problema, anche se uso da un pò compatte Canon, D300 ho visto che ne parlano benissimo però è ancora abbastanza cara 500/600 € solo corpo ... una 50D intorno ai 400 ... la D3200 con il 18-105 intorno slle 500 € e mi sembra un buon acquisto ... pensavo al 18-105 per avere un'ottica piu versatile o meglio il vladsico 18-55 ... di base preferisco avere un'ottica piu efficace con poca luce che uno zoom piu potente ...


Allora, se il tuo budget è 500 euro certamente orientarti su di una D3200 con un 18-105 è un ottimo passo, ad oggi la Nikon D3200 a parte essere la miglior entrylevel sul mercato, è anche la Nikon con il miglior rapporto qualità prezzo mai costruita... Quello che ti consiglio però è di non limitarti al 18-105, magari fatti un regalo all'anno e sotto l'albero il prossimo natale fai in modo che Babbo Natale ti porti magari un 50 o un 35 1.4 N, un sigma 24-70 HSM, un 8mm fisheye e via così...
Noterai scattando le differenze, buon divertimento...
Avatar utente
Luca Grandi
Meno di 100
Meno di 100
 
Messaggi: 55
Iscritto il: 06/02/2013, 16:23

Prossimo

Torna a Camera obscura

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite